Hai dubbi su come PARTECIPARE AD UN TEST DEL DNA?

Da quando si può fare il test del DNA?

Il test del Dna si può fare in ogni momento, anche immediatamente dopo la nascita. Il prelievo per il test post natale si fa con tamponi buccali ed è assolutamente indolore e sicuro.
Il test di paternità prenatale non invasivo si fa, invece, molto prima della nascita, dall’ottava settimana di gravidanza, con un semplice prelievo di sangue della madre ed un prelievo con tamponi buccali del presunto padre. Questo il nostro test

Servono prelievi di sangue per fare l’esame del DNA?

Non serve il sangue per il test. L’analisi del DNA si effettua estraendo il DNA dalle cellule dei partecipanti, prelevate dalla parte interna delle guance con i tamponi buccali forniti nel nostro kit di prelievo o acquistati in farmacia. Se usassimo il sangue il risultato sarebbe identico, ma i prelievi sarebbero più difficili.

Cosa è un tampone buccale?

  • Il tampone buccale è come un lungo Cotton Fioc con il batuffolo solo da un lato. Il batuffolo del tampone buccale è in poliestere, più robusto del normale, con questo si riescono a prelevare correttamente dall’interno delle guance le cellule della mucosa buccale necessarie al test del DNA.

Come è fatto un kit di prelievo per test del DNA?

Il kit di prelievo è composto da: 4 tamponi buccali necessari ad ogni partecipante al test, dalle bustine per conservarli, istruzioni per l’uso, moduli di consenso, privacy e condizioni contrattuali e da una busta preindirizzata per inviare a noi i campioni da esaminare. Il kit di prelievo viene inviato in una busta anonima senza pubblicità all’esterno, con massima privacy.

Come viene inviato al cliente il kit del test di paternità informativo?

Il kit per test post-natale viene spedito dalla nostra sede di Pescara con la Posta 1 delle Poste Italiane, viene recapitato in 2/3 giorni dal postino che la lascia insieme con la posta normale nella cassetta postale del cliente, senza chiedere firme o prove di consegna.

Si può fare il test del DNA senza il kit di prelievo?

Il test del DNA post natale può essere fatto senza il nostro kit, usando per ogni partecipante 4 tamponi oro faringei a secco che si possono acquistare in farmacia, le istruzioni e la modulistica dovranno essere preventivamente richieste a noi telefonicamente. Scopri di più

Come si rispediscono i campioni da analizzare?

I campioni da analizzare vanno rispediti alla nostra sede di Pescara a cura del cliente, di solito con le Poste Italiane, usando preferibilmente la Posta 1 o la Posta Raccomandata 1. In 2/3 giorni saranno consegnati ed inizierà l’analisi.

Come è fatto un kit di prelievo per test di paternità prenatale non invasivo?

Il kit di prelievo per test di paternità prenatale non invasivo è composto da due provette per il sangue materno e da 4 tamponi buccali per il presunto padre, con il packaging di sicurezza in linea con tutte le normative. All’interno vi sono inoltre le istruzioni dettagliate, la modulistica del consenso, contrattuale e privacy e la documentazione di spedizione già pronta per il corriere che verrà da noi incaricato del ritiro.

Il kit per test di paternità prenatale non invasivo viene recapitato ai nostri clienti con corriere espresso in 1/2 giorni in un pacco anonimo.

Quanto tempo è necessario per avere i risultati?

I risultati per i test post-natali informativi verranno consegnati in 5 giorni lavorativi successivi all’arrivo dei campioni nella nostra sede di Pescara.
Per i test prenatali di paternità non invasivi la tempistica di consegna può essere compressa in 5 giorni lavorativi successivi ai prelievi.

Come vengono consegnati i risultati al cliente?

I risultati vengono inviati al cliente via mail, solo ed esclusivamente all’indirizzo indicato per iscritto dallo stesso. Solo se preventivamente richiesto in alternativa si possono inviare per posta ordinaria all’indirizzo fornito dal cliente. Non vengono mai fornite informazioni telefoniche o tramite sistemi di messaggistica diversi. La tutela della privacy dei nostri clienti è assolutamente prioritaria.

Se non posso o non voglio ricevere il kit cosa posso usare al posto dei tamponi buccali?

Si possono usare i tamponi Oro Faringei a secco, senza gel o liquido, venduti in farmacia, usati per la diagnosi di infezioni delle tonsille e della faringe. A differenza dei nostri tamponi buccali, questi devono asciugare per alcune ore prima di essere conservati nelle loro provette.

La raccolta del campione è indolore?

I campioni di DNA si ottengono strofinando i tamponi buccali da noi forniti all’interno della bocca, per ottenere cellule dell’interno delle guance. Da queste cellule si estrae il DNA. I tamponi devono essere fatti asciugare lasciandoli all’aria per qualche decina di minuti e devono poi essere conservati nelle buste fornite nel kit. Si sigillano le buste, compilandole con i dati richiesti, si compilano i moduli del consenso e privacy e si spedisce tutto a noi nella busta precompilata con il nostro indirizzo. Tutta la procedura richiede pochi minuti.

Come faccio a sapere che sto raccogliendo i campioni correttamente?

Basta seguire le istruzioni fornite da noi a questo link. Le cose importanti sono: strofinare i tamponi per almeno 30 secondi all’interno delle guance, non confondere i campioni dei partecipanti e conservarli accuratamente.

Perché ogni test viene svolto due volte?

I test del DNA svolti da noi vengono sempre svolti due volte perché abbiamo delle procedure di controllo qualità di altissimo livello. La doppia esecuzione serve ad eliminare ogni possibile rischio di fornire risultati di qualità non adeguata. Due diversi operatori svolgono contemporaneamente ogni test ed il risultato deve essere identico per entrambi, se dovessero esservi delle discordanze allora verrebbero richiesti nuovi campioni.

Quando vengono richiesti nuovi campioni per fare il test del DNA post natale?

Nei rarissimi casi in cui viene richiesto un nuovo prelievo questo può accadere, ad esempio, perché non è stato raccolto sufficiente DNA, oppure i tamponi sono contaminati da DNA di altri partecipanti, oppure non sono stati conservati correttamente, troppo umidi o sporchi, o perché è passato troppo tempo dalla raccolta alla spedizione a noi dei campioni.

Da dove si può estrarre il DNA?

– Il miglior punto da cui estrarre il DNA è all’interno delle guance, ma lo stesso può essere estratto anche da molti tessuti o fluidi umani, come sangue, sperma, bulbi dei capelli. Inoltre anche alcuni oggetti possono contenere DNA che essere può ricavato con procedimenti particolari.
Mozziconi di sigaretta, gomme da masticare, spazzolini da denti, cotton fioc usati per la pulizia delle orecchie, ciucciotti sono un esempio di questi oggetti. Scopri di più.

Quanto a lungo si conserva il DNA?

Se raccolti correttamente e conservati con cura in un luogo asciutto al riparo dall’umidità i campioni di solito si conservano anche per lunghi periodi. Se invece i campioni fossero conservati senza farli asciugare, potrebbero rovinarsi per la formazione di muffe che deteriorerebbero il DNA

Cerchi informazioni su come effettuare in pratica un TEST DEL DNA?

Come funziona un test di Paternità?

Ogni individuo eredità la metà del proprio patrimonio genetico dal padre e l’altra metà dalla madre. Il DNA del partecipante al test viene estratto dalle cellule della mucosa buccale prelevate e si analizzano dei punti precisi del DNA, i loci ed i rispettivi alleli. Ognuno dei loci ha un allele di origine materna ed uno di origine paterna. I profili del DNA di padre presunto e figlio vengono confrontati e per confermare la paternità per ognuno dei loci si deve trovare uno degli alleli del padre nel DNA del figlio. Il nostro laboratorio effettua i test su un minimo di 21 loci ed effettua ogni test due volte per la massima sicurezza dei risultati

Quanto è preciso il risultato di un test di paternità?

Il risultato di un test di paternità è molto preciso e conclusivo, i nostri test vengono svolti su un minimo di 21 loci genetici.
Se la paternità viene accertata, risultato positivo, la probabilità minima è di norma del 99,9999%
Se la paternità viene esclusa, risultato negativo, la probabilità di paternità è ,invece, dello 0%

Si può fare il test di paternità senza il padre?

In assenza del padre presunto si può fare il test di paternità con i nonni paterni. Il DNA del padre discende direttamente da quelli dei suoi genitori, analizzandoli si ottiene un risultato certo come un test con la partecipazione del padre presunto.
– Il test si può fare senza il padre presunto anche sottoponendo all’esame del DNA un parente diretto dello stesso, ad esempio una zia o zio paterno.
– Se il figlio ha un fratello o sorella che è sicuramente figlio del padre presunto, si può invece accertare la paternità con il test di consanguineità fraterna.

Cosa è un test del DNA di consanguineità fraterna?

Con il test di consanguineità fraterna si vede se due o più fratelli/sorelle hanno uno od entrambi i genitori in comune, il test è più preciso se partecipa anche la madre fornendo il suo DNA

Cosa si fa se due presunti padri sono parenti?

Se si deve fare un test di paternità post natale ed i presunti padri sono parenti tra di loro è necessario effettuare il test su un numero di loci maggiore, 25 + amelogenina invece di 21 con un test apposito.
Se il test di Paternità è prenatale è obbligatoria la partecipazione di entrambi i padri presunti.

Quando si fa un test di maternità?

Un test di maternità si effettua per controllare, nei casi di fecondazione artificiale, se gli ovuli impiantati alla madre sono effettivamente provenienti da lei. Si può inoltre fare per accertarsi che non vi sia stato uno scambio in culla alla nascita.
Il test di maternità legale si fa anche per pratiche di immigrazione.

A cosa serve un test del Cromosoma Y?

– Il cromosoma Y si trasmette in linea maschile di padre in figlio, il test del Cromosoma Y è molto utile per vedere ad esempio se due fratelli maschi hanno lo stesso padre, oppure, per un nipote, se il nonno paterno presunto è quello biologico, o se uno zio paterno presunto è quello biologico.

A cosa serve un test di zigosità?

Il test di zigosità viene svolto per curiosità o per eventuali emergenze mediche future.
I gemelli omozigoti hanno identico DNA e quindi possono donarsi tra loro organi e tessuti.

A cosa serve un profilo genetico individuale?

Un profilo del DNA si usa per diverse necessità:
assicurare la propria identificazione in maniera infallibile, specialmente se si svolgono mansioni pericolose ed a rischio, avere assistenza in dispute familiari, fare un regalo ad un nuovo nato.

Il profilo genetico del DNA individuale si effettua anche per pratiche di immigrazione o per effettuare test di paternità o maternità legali o informativi quando l’altro partecipante è in un’altra nazione.

Che differenza c’è tra un test del DNA legale ed un test informativo?

Dal punto di vista dell’esecuzione tecnica non vi è differenza tra i nostri test del DNA informativi ed i test legali, sono la stessa cosa.
Differenza sostanziale è che il test informativo non può essere usato in tribunale, dove si può utilizzare solo quello legale.
Al test legale di paternità deve partecipare obbligatoriamente, se il figlio è minorenne, anche la madre, salvo disposizione del giudice.
Nel test legale vi è una procedura di identificazione e rilevamento dei consensi molto precisa, i prelievi, sempre con tamponi buccali, vengono effettuati da una persona competente che fa da terza garante dell’identità dei partecipanti al test ed è garantita la catena di custodia.
Il risultato del test del DNA legale è timbrato da un notaio.
I nostri test del DNA legali sono corredati dalla precisa e chiara relazione avente valore di Consulenza Tecnica di Parte, CTP, del nostro genetista, consulente tecnico presso un tribunale.

Chi deve dare il consenso per un test di paternità?

Il kit di prelievo che noi inviamo contiene tutto il necessario per svolgere il test compreso il modulo del consenso, che deve essere compilato in tutte le sue parti e firmato da chi esercita la responsabilità genitoriale, in caso di assenza di uno dei due genitori si fa riferimento all’art. 317 del Codice Civile.

Come viene mantenuta la privacy?

Le nostre procedure sono volte al massimo rispetto della privacy, ogni campione viene utilizzato solo ed esclusivamente per effettuare il test richiesto e viene eliminato subito dopo il test. Il risultato viene inviato a chi partecipa al test solo all’indirizzo mail o postale da questo indicato sul modulo del consenso.

Si può fare il test in anonimato?

Sì, è possibile svolgere il test indicando sul risultato delle sigle o denominazioni identificative che contraddistinguono i partecipanti senza indicarne i nomi.

Quando si paga il test?

Il test si paga al momento dell’ordine se fatto con carta di credito o Paypal. Se si preferisce pagare con bonifico bancario il pagamento si può fare sia all’ordine sia quando si spediscono a noi i campioni.

Posso ordinare solo il kit di prelievo per test post natale?

Se si pensa di non poter effettuare con certezza il test del DNA post natale, ma si vuole essere pronti a farlo, si può ordinare il kit di prelievo con un prezzo simbolico e pagare l’intero test solo quando i prelievi saranno stati effettuati: il kit per test post natale ha durata pluriennale.

Si può fare il test in due città diverse?

Sì, è possibile spedire due kit di prelievo in città differenti, previo contatto telefonico con noi

Posso ordinare il test dall’estero?

Sì, è possibile, ma è preferibile contattarci prima via mail o telefono